Linguaggio canino: 6 modi di comunicare

I nostri cani ci amano in modo incondizionato e profondo, lo sappiamo bene, anche se essi non lo esprimono allo stesso modo in cui lo fanno gli umani.

Esiste infatti un linguaggio del corpo, che cani e umani utilizzano per esprimere affetto e sensazioni.

Nell’articolo Cani e abbracci per esempio, si è parlato a lungo di cosa gli amici a quattro zampe pensano degli abbracci e come reagiscono ad essi.

Questo non significa che non amano essere coccolati,anzi. I nostri cani amano ricevere affetto e per questo è fondamentale mostrarlo in un linguaggio che possano capire facilmente!

Fissare intensamente negli occhi

Il Dottor Brian Hare, Professore di Neuroscienza Cognitiva alla Duke University, ha raggiunto la top list dei best seller del NY Times con il suo libro The Genius of Dogs.

In un intervista con Anderson Cooper, la scorsa primavera, egli affermò che quando un cane siede di fronte a noi guardandoci, egli ci sta “abbracciando con gli occhi”.

cane occhi sguardo linguaggio

Il contatto visivo è ancora considerato in alcune situazioni una sfida, o un dispetto, ma provate a fare questo esercizio con il vostro amico a quattrozampe in una situazione di relax e totale fiducia.

Parlate piano, accarezzatelo con gentilezza e mantenete il contatto visivo. Secondo Hare questi momenti tranquilli stimolano il rilascio di Oxytocina nel cervello del cane, lo stesso ormone che lega in modo affettivo madre e figlio.

Alzare le sopracciglia

Uno studio Giapponese pubblicato nel volume del Settembre 2013 di Behavioral Process ha dichiarato che i cani alzano il sopracciglio, specialmente il sinistro, quando vengono salutati dai loro umani. Utilizzando una videocamera ad alta velocità hanno analizzato i movimenti facciali dei cani quando guardando i loro proprietari e le stesse reazioni quando osservano degli estranei.

Quando un estraneo si avvicina per salutarli, i cani sottoposti al test mostrano meno attività facciali e per la maggior parte essi si sono visti nel lato destro del capo. Ciò significa che la parte destra del cervello controlla la parte sinistra della faccia ed è legato alle emozioni, mentre l’emisfero sinistro del cervello controlla la parte destra della faccia ed è più collegato a comportamenti analitici.

In sostanza, più attività facciale esprimiamo quando salutiamo il nostro cane, più essi capiscono di essere amati. Se sei bravo ad alzare un sopracciglio, fallo con quello sinistro. Il tuo cucciolo si sentirà davvero speciale!

Contatto fisico

Non solo in modo figurativo, poggia il tuo peso sul tuo cane, fisicamente.

cane abbraccio ragazza linguaggio

Non al punto che si senta schiacciato, solo leggermente in modo che esso possa percepirlo e possa allo stesso tempo fidarsi di te. Questo è un metodo che i nostri amici pelosi utilizzano spesso per dimostrare il loro aspetto, ma che notiamo molto poco, o fraintendiamo.

Ti è mai capitato mentre stai cucinando di sentire il peso del tuo cucciolo sul retro delle gambe? Questo è un esempio di abbraccio canino! Prova a ricambiare il gesto di affetto!

Dormire insieme

Gregory Berns, neuroscenziato della Emory University, e autore di Come i cani ci amano ha passato diverse decadi a studiare il cervello canino utilizzando l’ MRI.

cane cucciolo dorme in braccio

Secondo le sue ricerche, scegliere di dormire con il proprio umano è in assoluto la più intensa manifestazione d’affetto e fiducia che i cani possano mostrare perchè corrisponde al momento in cui essi sono più vulnerabili.

Ed è anche per loro un modo di diomstrare che lo considerano come un membro del proprio branco.

Se in casa vostra vige il divieto di far salire il cane sul letto, provate a sonnecchiare con lui sul divano o per terra per alcuni minuti ogni giorno per mostrare loro il vostro affetto.

Dare un lavoro

Alcune razze di cane vengono allevate per compiti specifici. Nascosto nel DNA del vostro cane c’è il desiderio profondo di svolgere dei compiti, per esempio usando l’olfatto.

I giochi di attivazione mentale o quelli che portano ad una ricompensa in cibo sono un ottimo modo per tenere impegnato il cervello del cane e mostrar lui il vostro affetto soddisfando la loro necessità di tenersi impegnati in qualcosa.

Essere se stessi

Attraverso la sua approfondita ricerca il Dr. Berns ha scoperto che spesso per noi capire a cosa pensano i nostri cani, mentre per loro non è affatto un problema leggere le nostre emozioni in un preciso istante.

Se proviamo un amore sincero per i nostri amici a quattro zampe essi lo sanno già, percependolo dalla nostra voce, dal linguaggio del corpo e dalle nostre azioni.

Quindi semplicemente cercare di essere se stessi è un ottimo modo per mostrare loro il nostro affetto, e sicuramente verremo ricambiati.

Come i cani ci amano, scritto da Gregory Berns offre un nuovo spunto sullo studio della mente del cane e del suo comportamento.

E’ disponibile su Amazon in formato Kindle e cartaceo

Fonti:

Gregory Berns: Come ci amano i cani

Lascia un commento