Saliva del cane: cose importanti da sapere

Quasi nessuno si preoccupa della saliva del cane quando il nostro amico a quattrozampe si lancia in un affettuoso bacio diretto soprattutto alla nostra faccia. Lo scambio di gesti d’affetto tra uomo e cane é abbastanza frequente, ma quello che manca é una corretta informazione sulla saliva del cane, i suoi componenti e cosa veicolano.

Prevenzione delle carie

La saliva del cane é un valido alleato nella prevenzione dei problemi dentariLa saliva del cane, infatti, ha un ph piuttosto alcalino che si aggira intorno al valore di 7.5 / 8, mentre quella umana é di circa 6.5 / 7, ci racconta il prof. Colin Harvey, professore di chirurgia e odontoiatria della sezione di Veterinaria dell’università della Pennsylvania.

Questo significa che nel cane le carie dentarie si sviluppano con molta meno frequenza e molto più lentamente che nella bocca dell’uomo.

Infine la saliva aiuta a proteggere i denti dall’attacco dei batteri che ne causano l’erosione.

Per informazioni sulla salute dentale del cane leggi anche Come tenere puliti i denti del cane

Aiuto nella digestione

Non ci sono enzimi digestivi nella saliva del cane, semplicemente questa aiuta il cibo a confluire nello stomaco per favorire l’inizio del processo di digestione.

Al contrario dell’uomo, che necessita di masticare e mischiare il cibo con la saliva per digerirlo, lo stomaco e l’intestino del cane compiono da sé questa funzione e quindi la saliva serve solo a far scendere più fluidamente il cibo verso l’esofago.

Funzione antibatterica

La saliva del cane contiene delle componenti chimiche antibatteriche, ed é per questo motivo che é altamente improbabile che essa da sola possa essere causa di infezioni.

Quando vediamo un cane che si lecca una ferita dobbiamo piuttosto pensare che questa azione ha una funzione anti batterica ed anzi serve a pulire la ferita e ad agevolare il processo di guarigione.

Ovviamente questo processo non cura qualsiasi infezione, per le quali si rende sempre necessario l’intervento del veterinario.

in ogni caso, é possibile che il contatto dell’uomo con la saliva del cane possa essere veicolo di batteri.

La saliva del cane e le allergie

Mentre é comune pensare che sia il pelo dell’animale a provocare allergie all’uomo, molte di queste in realtà sono causate da proteine presenti nella saliva del cane.

Secondo uno studio pubblicato dal Giornale Europeo delle Allergie e immunologia clinica la saliva del cane infatti contiene almeno 12 proteine che possono essere causa di allergie.

Quando il cane si lecca il pelo, la saliva si secca e queste proteine diventano volatili. Secondo questo studio, in conclusione, la saliva del cane ha un potere maggiore come allergene piuttosto che i pelo che si stacca dal manto.

Altri benefici della saliva

  • Secondo uno studio condotto in Olanda, la saliva del cane contiene una molecola chiamata Istatina. Essa accelera il processo di guarigione della ferita e favorisce la cicatrizzazione.
  • Secondo uno studio della London School of Medicine, il contatto tra la pelle e la saliva produce monossido di azoto. Il monossido di Azoto inibisce la crescita di batteri e protegge le ferite dalle infezioni.
  • Alcuni ricercatori della University of Florida hanno isolato una proteina della saliva chiamato fattore di crescita nervoso che serve a velocizzare il processo di guarigione delle ferite.

In questo articolo (in lingua inglese) ci sono molte informazioni importanti sulla saliva del cane come fonte di allergie.

Fonti

www.petmd.com

www.researchgate.net

Lascia un commento